Zuppa di wakame

Ingredienti

100 gr di riso rosso thay integrale
450 gr di acqua
8 gr di alghe wakame essiccate bio
1 carota
½ cipolla bianca
2 cucchiai di olio di sesamo
½ cucchiaio di zenzero fresco tritato
sale integrale
succo di limone
scorza di limone bio
salvia
noce moscata
miso

Zuppa di wakame

Una ricetta orientale dal sapore di mare che è una bomba di gusto, di energia vitale e semplicità. Un piatto completo che vi renderà sazi. Provare per credere!

  • 15 minuti + ammollo
  • Porzioni 2
  • Facile

Ingredienti

Procedimento

1
Fatto

Lavate il riso e mettetelo a bagno con 200g di acqua fresca per 1 ora, trasferitelo in una pentola dal fondo spesso con 1 pizzico di sale. Incoperchiate e cuocete a fuoco dolce fino a quando l'acqua non si sarà assorbita del tutto.

2
Fatto

Nel frattempo risciacquate e mettete a bagno gli shiitake nell'acqua rimanente, tagliateli a fette quando si ammorbidiscono, quindi fateli sobbollire a fuoco lento con coperchio per ottenere un brodo.
Mettete a bagno le alghe per 15 minuti circa, poi scolatele e tritatele con il coltello.

3
Fatto

Scaldate una wok, o una pentola dal fondo spesso con l'olio di sesamo, unite zenzero e cipolla tritati e fate cuocere per qualche minuto. Aggiungete le alghe e lasciate andare ancora per qualche minuto. Unite l'acqua con gli shiitake e lasciate sobbollire per altri 5 minuti circa.

4
Fatto

Tagliate il tofu a cubetti, la carota a julienne non troppo fine, tuffateli nella zuppa e terminate la cottura fino a quando la carota sarà morbida.
Fuori fuoco spruzzate di succo di limone a piacere ed insaporite col miso.
Impiattate aggiungendo noce moscata grattuggiata, buccia di limone e qualche foglia di salvia tritata.

Valentina Parole Vegetali

Autrice del blog "Parole vegetali"

Guarda tutte le sue ricette

Ho deciso di cambiare alimentazione diversi anni fa e da allora la mia cucina è a base 100 % vegetale. Frequento abitualmente corsi di specializzazione alla Joia Academy dello chef Pietro Leemann. Attualmente studio alla Sanagola per diplomarmi come cuoca. Credo fortemente che noi siamo quello che mangiamo e che con le scelte alimentari compiute ogni giorno possiamo contribuire a migliorare noi stessi ed il mondo, come parte attiva in una rivoluzione pacifica e silenziosa. Mangiare senza proteine animali non è difficile, basta solamente rivedere le proprie abitudini ed aprirsi al cambiamento. Io non incontrato nessun tipo di difficoltà, è una cosa veramente alla portata di tutti. Ne potrete solo trarre dei benefici. La mia cucina parla di me. Le ricette che troverete, seguono il mio percorso di vita a seconda del momento. Sono una persona in cammino, in continua evoluzione. Per questo motivo troverete ricette spesso diverse le une dalle altre.