Ingredienti

1 l di acqua
250 gr di semi di canapa decorticati
1 cucchiaino di olio extravergine di oliva
1/2 cucchiaino di sale rosa
1 pizzico di pepe

Ricotta di canapa

Caratteristiche:
  • Ricette vegan senza glutine
  • Ricette vegan senza soia

Una ricotta vegetale per stupire anche i più difficili. Il procedimento richiede un po' di ore di preparazione, ma il risultato è assicurato

  • Media

Ingredienti

Procedimento

1
Fatto

Mettete la canapa in ammollo per una notte intera nell’acqua. Il giorno dopo frullatela in un mixer insieme all’acqua di vegetazione. Filtrate il liquido ottenuto con un colino.

2
Fatto

Versatelo in una casseruola e cuocete per circa 15 minuti a fiamma moderata. Quando avrà raggiunto il bollore, girate con un cucchiaio per assicurarvi che si siano formati i grumi della cagliata e spegnete il fuoco. Lasciate raffreddare.

3
Fatto

Una volta freddo, versate il composto a più riprese in un canovaccio sotto il quale adagerete una ciotola. Chiudete il canovaccio e strizzate per fare uscire tutto il siero che si raccoglierà nel contenitore sottostante.

4
Fatto

Nel panno rimarrà solo la pasta morbida. Versate la pasta di formaggio in un piatto e incorporate il resto degli ingredienti con un cucchiaio. Versate il composto in una fuscella di plastica da ½ kg, livellate e riponete in frigo per 10 ore in un contenitore ermeticamente chiuso.

Anna Cascone

Autrice di ricette e vegan food writer

Guarda tutte le sue ricette

Mi chiamo Anna e sono autrice della rubrica di cucina naturale vegrevolution.blogspot.it, un'avventura iniziata per gioco che mi ha fruttato diverse collaborazioni in qualità di vegan chef, vegan food writer e vegan beauty tester con aziende alimentari e cosmetiche, riviste di cucina e web tv. Da qualche tempo ho abbandonato il mio vecchio lavoro di insegnante, traduttrice e consulente letterario perché sentivo la necessità di stare all'aria aperta, a contatto con la natura e con gli animali. Per questo mi sono messa a viaggiare per le fattorie d'Italia facendo wwoofing, cioè la contadina in cambio di vitto e alloggio. La mia ricerca interiore mi ha spinto a praticare anche altre forme di connessione umana come il free hugging e l'eye contact, esperimenti sociali che si tengono nelle piazze delle maggiori città dove ci si abbraccia e ci si guarda negli occhi con perfetti sconosciuti.


Warning: Use of undefined constant GEOIP_STANDARD - assumed 'GEOIP_STANDARD' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/stopfoie/ioscelgoveg.it/wp-content/themes/neptune-by-osetin-child/functions-ristoranti.php on line 1150