Muffin gusto panettone

Ingredienti

La scorza di ¼ di arancia
La scorza e il succo di ½ limone
Il succo di 1 arancia
Il succo di 1 mandarino
50 gr di zucchero di canna
70 gr di uvetta ammollata
2 cucchiai di olio d'oliva
60 ml di yogurt vegetale
60 ml di latte vegetale
140 gr di farina per dolci
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di curcuma
1 pizzico di sale
1 pizzico di vaniglia

Muffin gusto panettone

Sembrano i classici muffin, ma al gusto di panettone. Un dolcetto natalizio davvero particolare che stupirà tutti i tuoi ospiti!

  • 55 minuti
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

Procedimento

1
Fatto

Iniziate preparando le scorze di arancia candita. Spremete 1 arancia, 1 mandarino e mezzo limone. Versate in un pentolino, aggiungete la scorza di ¼ di arancia tagliata a dadini e lo zucchero, portate al bollore, quindi lasciate cuocere a fiamma bassa, mescolando spesso, per 20-25 minuti, fino a quando la scorza sia morbida.

2
Fatto

Nel frattempo setacciate la farina e unite lievito, curcuma, sale e vaniglia (se usate l’estratto o la pasta unitela agli ingredienti liquidi).

3
Fatto

Accendete il forno a 180°C. Ungete leggermente 4 stampini da muffin.
Quando la scorza candita è pronta, toglietela dal fuoco e aggiungete uvetta, yogurt, latte e olio. Mischiate e versate il composto sugli ingredienti secchi. Mescolate.

4
Fatto

Dividete l’impasto in 4 e riempite le formine. Infornate per 20 minuti o fino a che, inserendo uno stuzzicadenti nel centro di un muffin, questo risulterà asciutto. Consiglio di girare i muffin dopo i primi 15 minuti. Spegnete il forno, aprite leggermente l’anta e lasciate raffreddare i muffin per 5 minuti, quindi trasferiteli a temperatura ambiente e lasciateli raffreddare del tutto.
Potete conservare i muffin, freddi, in una scatola di latta o un contenitore ermetico a temperatura ambiente per qualche giorno.

Marta Giaccone

Autrice del blog di cucina "Marta's Plant"

Guarda tutte le sue ricette

Sono stata abituata a mangiare in modo sano sin da piccola grazie a mia madre, ma è solo dal 2012, quando il mio medico nutrizionista mi suggerì di sostituire le farine bianche con quelle integrali e di mangiare più legumi, che ho iniziato a cercare nuovi modi creativi per mangiare verdure e cereali. E così ho scoperto moltissimi alimenti che non avevo mai nemmeno sentito nominare, alcuni dei quali ora sono alla base della mia alimentazione (come avocado, curcuma, coriandolo, cavolo riccio, barbabietola, patata dolce). Sono convinta che mangiamo con gli occhi e che i colori siano fondamentali: mi piacciono i piatti vivaci e per crearli spesso vado in cerca di frutta e verdura particolari o aggiungo a piatti comuni pigmenti ricavati da altri cibi. Alcune ricette saranno molto brevi e semplici, altre invece più lunghe e/o complicate e richiederanno qualche ora di preparazione perché mi diverto a preparare tutto da zero – quando ho tempo, si intende. Sono convinta che faccia bene a tutti aggiungere più vegetali nell’alimentazione quotidiana e mi fa davvero piacere quando persone non abituate a mangiare come me assaggiano e apprezzano uno dei miei piatti. La mia filosofia è semplice: basta trattare bene i prodotti, trovare la giusta combinazione dei sapori, aggiungere il condimento o la marinatura più adatti e poi sarete sicuramente d’accordo con me che le verdure sono squisite!