Meringhe vegan senza albume

Ingredienti

100 g di acqua di cottura dei ceci
125 g di zucchero a velo
1 cucchiaio filtrato di succo di limone oppure 1 cucchiaino di acido citrico
1 cucchiaino di gomma di guar

Meringhe vegan senza albume

Caratteristiche:
  • Ricette veg economiche
  • Ricette vegan senza glutine
  • Ricette vegan senza soia

Il segreto è: l'acqua di cottura dei ceci! Si possono fare le meringhe, le spume e potrete usarla in futuro come sostituto in tutte quelle preparazioni dove è richiesto dell’albume montato a neve!

  • Porzioni 8
  • Media

Ingredienti

Procedimento

Per colorare le vostre meringhe, vi basterà aggiungere ogni genere di colorante naturale di vostro gusto: curcuma per il giallo, barbabietola per il rosa, oppure … La volete verde? Beh, un bel colore verde può essere dato dall’aggiunta di menta, sia in polvere che liquida che dona anche freschezza all’impasto o da altri colori verdi naturali come il tè matcha o il green magma.

1
Fatto

Montate l’acqua dei ceci fino a quanto vi risulta bella soda e corposa: procedete come fareste con gli albumi da montare a neve, quindi armatevi di fruste elettriche.

2
Fatto

Aggiungete il limone o l’acido citrico e tutto lo zucchero e montate nuovamente per far incorporare tutto lo zucchero.

3
Fatto

Se il vostro impasto non dovesse risultare sodo, aiutatevi con un cucchiaino di gomma di guar: unitelo all’impasto, date una bella girata e vedrete che in un attimo tutto si rassoderà a meraviglia.

4
Fatto

Con l’aiuto di una sac à poche, date la forma preferita alle vostre meringhe. Infornate a una temperatura compresa tra i 50 e i 100 gradi (al massimo, altrimenti le meringhe verranno marroncine) per almeno 3/6 ore a seconda della potenza del vostro forno o fino a quando le vostre meringhe risulteranno belle dure. La cottura in forno si rivela la migliore, ma, se volete, potete ricorrere anche all’essiccatore con risultati soddisfacenti. Infornate intorno ai 50 gradi per almeno 10 ore: fate attenzione a non riporre le meringhe vicine alla ventola e disponetele solo nella parte terminale del vassoio.

Ravanello Curioso

Foodblogger e cuoca di cucina naturale

Guarda tutte le sue ricette

Cuoca di cucina naturale, diplomata alla Sana Gola di Milano, nei fine settimana lavora in ristoranti milanesi e per cene benefit a difesa dei diritti degli animali. Nel 2015 ha coordinato la cucina del MiVeg, Festival Vegan all'Idroscalo. E' stata assistente in cucina presso Cascina Rosa dell'Istituto dei Tumori di Milano, sotto la guida di Franco Berrino. Da tre anni gestisce l'omonimo blog di cucina "Ravanello Curioso" dove ha pubblicato raccolte di ricette scaricabili gratuitamente. Amministra, insieme ad un effervescente gruppo di mamme, il gruppo Facebook Genitori Veg nazionale e quello locale Genitori Veg a Milano e Monza Brianza. Ha coordinato con altre tre spaziali blogger, il progetto di educazione alimentare Salutiamoci, Mangiar bene per stare bene. Nella vita di tutti i giorni è psicologa e mamma di una splendida liceale vegan.