Insalata di urid o azuki

Ingredienti

200 gr di fagioli azuki oppure urid
2 gambi di sedano
2 cipollotti
4/5 pomodori
una manciata di olive nere
aceto di vino bianco
senape
olio extravergine di oliva
sale

Insalata di urid o azuki

Caratteristiche:
  • Ricette vegan senza glutine
  • Ricette vegan senza soia

Un'insalata da servire come piatto unico o come seconda portata, in ogni caso buonissimo e completo!

  • 25 min
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

Procedimento

1
Fatto

Lavare molto bene i legumi.
Volendo è possibile lasciarli in ammollo per circa sei ore in acqua fredda, ma questo passaggio non è obbligatorio: basta prolungare un po' la cottura.
Coprirli abbondantemente con acqua fredda non salata e cuocerli per circa 1 ora in pentola tradizionale, 20 minuti dal fischio se si utilizza la pentola a pressione.
Scolare i legumi, salare e lasciar raffreddare.

2
Fatto

Tagliare i cipollotti a fettine sottili ed unirli ai legumi condendo con un goccio d'olio.
Lasciar riposare un'ora in frigo.

Eliminare i filamenti dal sedano e tagliarlo a fettine. Tagliare i pomodori a dadini e le olive a pezzetti.
Unire il tutto ai legumi.

3
Fatto

Preparare il condimento: sciogliere il sale in un cucchiaio di aceto. Unire 3 cucchiai d'olio, un cucchiaino di senape e sbattere con una forchetta fino ad ottenere un'emulsione.

Condire l'insalata, lasciarla riposare qualche minuto e servire.

Alice Martini

Foodblogger del sito KitchenBloodyKitchen

Guarda tutte le sue ricette

Mi chiamo Alice e vivo in una casa piena di luce sopra i tetti di Verona. Condivido la vita con Agrimonia, una vecchia signora assai brontolona che di tanto in tanto mi ricompensa con un po' di fusa. Quassù cucino, fotografo, ascolto musica heavy e riempio gli scaffali di libri di cucina che non ho il tempo di leggere. Sono pigra, iperattiva, catalogatrice compulsiva e preda della confusione a fasi alterne, coltivo angoli di caos che non permetterei a nessuno di vedere. Parlo troppo o troppo poco ma comunque troppo forte, ho seri problemi con i colori e una vera e propria fobia per gli abbinamenti; forse è anche per questo che vesto sempre di nero. Odio le bevande fermentate, adoro i whisky torbati, non faccio follie né per i dolci né per il cioccolato ma amo la pizza, anche quella scrausa - e #lominodellepizze, sempre sia lodato -.