Gua Bao – Panini al vapore con soia, cavolo viola e maionese alla zucca

Ingredienti

Per i panini
250 g di farina 00
100 ml di acqua tiepida
50 g di amido di mais
50 ml di latte vegetale non zuccherato e tiepido
2 cucchiai di olio di semi
3 g di lievito di birra secco
1 cucchiaino di zucchero
½ cucchiaino di sale
Per la soia marinata
40 g di granulare di soia
50 g di salsa di soia
acqua bollente
2 cucchiai di sciroppo d'acero
1 cucchiaino di aglio in polvere
1 cucchiaino di zenzero in polvere
pepe nero
olio extravergine di oliva
Per il cavolo viola sott'aceto
160 g di cavolo cappuccio viola
100 ml di aceto di vino bianco
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaino raso di sale
acqua bollente
Per la maionese alla zucca
25 g di latte di soia non zuccherato
50 g di olio di semi
100 g di zucca cotta al vapore
1 cucchiaino di senape
1 pizzico di sale

Gua Bao – Panini al vapore con soia, cavolo viola e maionese alla zucca

Conosci il Gua Bao? Un delizioso streetfood originario dell'isola di Taiwan, si tratta di panini cotti al vapore e morbidissimi e super farciti

  • 3 ore
  • Porzioni 8
  • Media

Ingredienti

  • Per i panini

  • Per la soia marinata

  • Per il cavolo viola sott'aceto

  • Per la maionese alla zucca

Procedimento

Puoi utilizzare la ricetta dei panini e farcirli come preferisci, i condimenti sono un esempio. Puoi usare verdure di stagione, fettine di tofu o ciò che ti piace.
Se hai deciso di seguire la ricetta, inizia a cuocere al vapore la zucca per realizzare la maionese.

1
Fatto

Prepara l'impasto per i panini

Mescola acqua e latte tiepido e aggiungici il lievito. Sciogli bene eventuali grumi e lascia il composto da parte. In una ciotola a parte setaccia la farina, l'amido di mais, lo zucchero e il sale.

2
Fatto

Unisci l’olio di semi ai liquidi e poi versa il tutto nella ciotola con le polveri. Mescola prima con un cucchiaio e poi impasta con le mani. Se l’impasto fosse troppo asciutto, inumidisciti le mani con dell’acqua e continua ad impastare finchè l’impasto sarà liscio.

3
Fatto

Copri la ciotola con l’impasto con un panno umido e lascia lievitare finché raddoppia di volume. Ci vorranno un paio d’ore circa. Per aiutarti puoi metterlo in forno con la luce accesa.

4
Fatto

Prepara la soia marinata

Metti a reidratare la soia coprendola con acqua bollente per almeno 15 minuti, dopodiché scolala e strizzala. Mettila a marinare con il resto degli ingredienti fuorché l’olio per altri 10 minuti minimo (ma puoi anche farlo la sera prima e lasciare insaporire tutta la notte). Scalda un filo d’olio in padella e spadella la soia con la sua marinatura a fuoco medio alto mescolando spesso. Dovrà dorarsi leggermente. Ci vorranno dai 5 ai 10 minuti.

5
Fatto

Prepara il cavolo viola sott'aceto

Taglia a listarelle il cavolo viola e mettilo in una ciotola assieme all’aceto, sale e zucchero. Coprilo con l’acqua bollente e lascialo riposare mezz’ora. Diventerà di un colore fucsia sgargiante!

6
Fatto

Prepara la maionese alla zucca

Metti nel boccale di un frullatore a immersione il latte con un pizzico di sale e la senape. Comincia a frullare incorporando a filo l’olio. Dopo un minuto aggiungi anche la zucca cotta al vapore e continua a frullare fino ad ottenere una crema densa.

7
Fatto

Ultima la preparazione dei panini

Una volta che l'impasto ha lievitato, stendilo fino ad ottenere uno spessore di mezzo cm, aiutandoti con un po’ di farina sul ripiano. Forma poi dei dischi aiutandoti con un bicchiere o un barattolo del diametro di 10 cm circa. Impasta i ritagli per ricavare degli altri dischi e continua così fino a esaurire l’impasto. Stendi ulteriormente i dischi per dare loro una forma ovale, poi piegali su loro stessi separando le due metà con un pezzettino di carta forno e mettili a lievitare per altri 40 minuti.

8
Fatto

Ritaglia un disco di carta forno della dimensione del fondo del cestello di bambù per la cottura al vapore per non farli attaccare. Fai attenzione a non sovrapporli. Devono avere spazio per potersi gonfiare senza toccarsi tra di loro.

9
Fatto

Porta a ebollizione una pentola d’acqua delle dimensioni del cestello in bambù o più larga. L’importante è che l’acqua non tocchi il primo “piano” del cestello su cui poggiano i panini. Cuocili a vapore senza mai aprire il coperchio per 8 minuti, dopodiché rimuovi il cestello dalla pentola sempre con il coperchio chiuso e lasciali riposare con il cestello appoggiato su un telo per altri 4 minuti. Trascorso questo tempo puoi aprire, rimuovere i bao ed eventualmente continuare la cottura con i rimanenti se non è stato possibile cuocerli tutti in una volta sola.

10
Fatto

Servili ancora tiepidi, puoi metterli al centro della tavola insieme ai condimenti in modo che ognuno possa farcire i suoi panini come preferisce. Sono adatti anche ad essere serviti come dessert magari con della crema spalmabile al cioccolato, nocciole tritate e fettine di fragola.

Giada Al Naturale

Abile coltivatrice e appassionata di autoproduzione

Guarda tutte le sue ricette

Sono cresciuta nella campagna veneta, tra le coltivazioni di mio nonno di radicchio tardivo e patate dolci. Non ho mai mangiato pesce, e la carne ha sempre fatto fatica ad andarmi giù. Invece in mensa alle elementari chiedevo doppia porzione di insalata (una volta sono arrivata a chiederla sette volte 😂). Finché un bel giorno del lontano 2012, complice un sogno che mi aveva disgustata, ho deciso di fare quella scelta che avrei dovuto fare molto prima e diventare finalmente vegetariana. Mi ci è voluto ancora qualche anno per eliminare formaggi e uova ma era solo una questione di tempo. A novembre 2020 ho deciso di aprire il mio profilo Instagram e iniziare a condividere le mie ricette, per sfatare qualche mito sull’alimentazione vegana, ancora a mio avviso incompresa, che ideo partendo da quello che raccolgo dal mio orto ogni giorno. Infatti nel mio profilo e nel mio canale Youtube racconto anche le mie avventure in campagna come apprendista contadina, che tenta di far diventare l’azienda agricola di famiglia più sostenibile. Spero inoltre di stimolare chi mi guarda ad iniziare con l’autoproduzione, non importa in che scala, anche solo delle aromatiche o delle fragole in vaso in balcone faranno una piccola grande differenza!