Crostata di fragole e burro di arachidi

Ingredienti

300 gr di farina 0 oppure integrale
100 gr di zucchero
1 pizzico di sale
125 gr di margarina vegetale
80 gr di burro di arachidi
poco latte di soia oppure acqua
marmellata di fragole

Crostata di fragole e burro di arachidi

Da provare assolutamente!

  • 40 min
  • Porzioni 10
  • Facile

Ingredienti

Procedimento

1
Fatto

In una ciotola mescolate le farine, il sale, lo zucchero, il burro d’arachidi e la margarina e lavorate con la punta delle dita fino a ottenere tante briciole. A questo punto legate le briciole con un pochino di latte (potrebbe bastarne un cucchiaio) finché non si forma una bella palla liscia. Evitate di mangiarla tutta (io ho rischiato) e avvolgetela in un foglio di pellicola e mettetela in frigo.

2
Fatto

Prendete lo stampo da crostata (28 cm), ungetelo se serve, e scaldate il forno a 180°.
Stendete la pasta col mattarello tra due fogli di carta da forno fino allo spessore di 5 mm, trasferitela nello stampo, bucherellate il fondo e versateci la marmellata di fragole (probabilmente la vostra marmellata era diventata un mattoncino rosso: l’ideale è spappolarla col cucchiaio di legno prima di versarla).

3
Fatto

Infornate per 30-40 minuti, controllando il colore dei bordi (dorati sì, marroni sì, neri no).

Betti Taglietti

Dottoressa in biologia della nutrizione e tecniche erboristiche e foodblogger.

Guarda tutte le sue ricette

Sono Dottoressa in Biologia della Nutrizione e Tecniche Erboristiche, mi occupo di didattica e ho una lunga storia d’amore con i fornelli alle spalle. Ho scelto di essere vegan nel 2009, per cercare di inquinare il meno possibile e risparmiare acqua e combustibili fossili. Nel corso degli anni mi sono accorta di quanto stessi meglio e di quanta sofferenza avessi evitato a migliaia di animali. In tutti questi anni, ho cucinato per centinaia e centinaia di persone, prima come volontaria nella cucina di diverse feste estive e poi con catering, corsi di cucina, workshop e showcooking. Mi divido tra il lavoro con Essere Animali, dove mi occupo delle campagne di food policy, e i corsi di cucina vegan e naturale, sia molto generale che molto specifica. Saltuariamente collaboro anche con le scuole in qualità di educatrice ambientale, per insegnare educazione alimentare, e con gli orti botanici milanesi, ai quali sono molto legata. In primavera, aiuto a fare chiarezza tra le erbacce, insegnando come riconoscere le più comuni erbe selvatiche lombarde.


Warning: Use of undefined constant GEOIP_STANDARD - assumed 'GEOIP_STANDARD' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/stopfoie/ioscelgoveg.it/wp-content/themes/neptune-by-osetin-child/functions-ristoranti.php on line 1150