Ceci croccanti al curry

Ingredienti

230 g di ceci già cotti
1 cucchiaio di olio di semi
½ cucchiaio di curry
½ cucchiaino di sale
pepe

Ceci croccanti al curry

Uno snack velocissimo e sano da gustare con gli amici davanti a una birra fresca 🍻

  • 30 minuti
  • Porzioni 2
  • Facile

Ingredienti

Procedimento

1
Fatto

Scola i ceci dall’acqua di vegetazione e sciacquali sotto acqua corrente. Rimuovi la pellicina per renderli più digeribili. Per farlo più velocemente senza doverli spellare uno ad uno basterà sfregarli con un panno. In questo modo la pelle verrà via da sola.

2
Fatto

Una volta asciutti trasferiscili in una ciotola e condiscili con olio, sale, curry e pepe. Mescola bene.
Falli tostare in forno ventilato già caldo a 200 gradi per 20/25 minuti, girando la teglia a metà cottura per garantirne una doratura uniforme. Tienili d’occhio in quanto può essere che se ci sono dei ceci più piccoli si tostino prima degli altri. In questo caso puoi rimuoverli e proseguire la cottura con i rimanenti.

Giada Al Naturale

Abile coltivatrice e appassionata di autoproduzione

Guarda tutte le sue ricette

Sono cresciuta nella campagna veneta, tra le coltivazioni di mio nonno di radicchio tardivo e patate dolci. Non ho mai mangiato pesce, e la carne ha sempre fatto fatica ad andarmi giù. Invece in mensa alle elementari chiedevo doppia porzione di insalata (una volta sono arrivata a chiederla sette volte 😂). Finché un bel giorno del lontano 2012, complice un sogno che mi aveva disgustata, ho deciso di fare quella scelta che avrei dovuto fare molto prima e diventare finalmente vegetariana. Mi ci è voluto ancora qualche anno per eliminare formaggi e uova ma era solo una questione di tempo. A novembre 2020 ho deciso di aprire il mio profilo Instagram e iniziare a condividere le mie ricette, per sfatare qualche mito sull’alimentazione vegana, ancora a mio avviso incompresa, che ideo partendo da quello che raccolgo dal mio orto ogni giorno. Infatti nel mio profilo e nel mio canale Youtube racconto anche le mie avventure in campagna come apprendista contadina, che tenta di far diventare l’azienda agricola di famiglia più sostenibile. Spero inoltre di stimolare chi mi guarda ad iniziare con l’autoproduzione, non importa in che scala, anche solo delle aromatiche o delle fragole in vaso in balcone faranno una piccola grande differenza!