Banana crumble pie

Ingredienti

Ingredienti per una tortiera da 20 cm di diametro:
160 gr di fiocchi di avena
120 gr di farina di riso
70 gr di mandorle o altra frutta secca
12 cucchiai di olio di semi di girasole
10 cucchiai di sciroppo di riso
3 banane mature
1 pizzico di cannella

Banana crumble pie

Una squisita crumble cake multistrato all'avena farcita golosa ma sana, senza glutine e senza zucchero!

  • 30 minuti
  • Facile

Ingredienti

  • Ingredienti per una tortiera da 20 cm di diametro:

Procedimento

1
Fatto

In un frullatore, frullare insieme le mandorle e i fiocchi di avena mignon fino a ridurli in farina. Versare la farina così ottenuta in una ciotola e poi aggiungere la farina di riso e la cannella in polvere.
Aggiungere gli ingredienti liquidi (olio e sciroppo di riso), fino a formare un impasto piuttosto solido, con la consistenza della frolla.

2
Fatto

In una tortiera a cerchio apribile, stendere la base aiutandosi con le mani, mantenendo uno spessore di circa 1/2 cm.
Pressare l'impasto con i polpastrelli finché la base risultata omogenea, infine bucherellare leggermente il fondo con la punta di una forchetta.

3
Fatto

Tagliare a rondelle le banane e posizionare uno strato di fettine di banana alla base della torta. Cospargere lo strato di banane alla base con l’impasto avanzato, sbriciolandolo il più possibile per ottenere l’effetto tipico dei crumble (molto simile alla sbrisolona nostra).

Ho messo in forno, già caldo, a 200° per 20 minuti.

4
Fatto

Cuocere in forno già caldo a 200° per 20 minuti.
Lasciar raffreddare.
Questa torta si conserva in frigorifero 3-4 giorni. Volendo si può servire con una pallina di gelato vegetale alla vaniglia, oppure guarnirla con burro di noccioline o nocciolata vegan.

Lucia Valentina Nonna

Scrittrice, blogger e cuoca

Guarda tutte le sue ricette

Vivo a Genova con il mio compagno, tre gatti e un cane di nome Medora. Circa 5 anni fa nasceva il mio blog, labalenavolante.com, con l'intento di condividere la mia passione per i libri di cucina (ovviamente vegan!) e le mie ricette del cuore, quelle che mi piace preparare per gli amici, nella vita di ogni giorno o per qualche occasione speciale. Il mio percorso di consapevolezza rispetto alla scelta vegan ha avuto inizio nel 2000, quando ero poco più che adolescente. Inizialmente la mia scelta è stata dettata da ragioni etiche, andando poi con gli anni ad abbracciare anche altri aspetti, legati alla salute mia e del Pianeta. Quando ho iniziato questo percorso, ancora si parlava poco di scelta vegan, almeno in Italia. Amici e parenti erano piuttosto scettici, ma col tempo, coinvolgendoli in questo cammino attraverso il dialogo e il confronto pacifico, molti si sono convinti a cambiare, ciascuno con i propri tempi, come mia mamma, diventata vegana a 63 anni, il mio compagno, cresciuto nella convinzione che mangiare carne fosse indispensabile e diventato vegano tre anni fa, e tanti altri. Di questo percorso ho parlato in un libro, Diario di una famiglia vegan, edito da Anima e uscito nelle librerie a luglio 2015.