Timballini di anelletti agli asparagi

Ingredienti

250 gr Anelletti siciliani oppure fusilli
500 gr Asparagi
50 gr Arachidi sgusciate non salate
150 ml Brodo vegetale
Sale
Pepe rosa
Olio extravergine di oliva
Pangrattato

Timballini di anelletti agli asparagi

Da provare per stupire e sorprendere tutti!

  • 60 min
  • Porzioni 5
  • Facile

Ingredienti

Procedimento

1
Fatto

Riscaldare il forno a 180°.

2
Fatto

Pulire gli asparagi tagliandoli a 1 cm dal fondo e ripassando la parte bianca più dura con un pelapatate. Tagliarli a tocchetti e cuocerli a vapore per 10 minuti. Conservare le punte per decorare i timballi.

3
Fatto

Nel frattempo preparare il brodo vegetale e tostare le arachidi in forno per 5 minuti

4
Fatto

Frullare i gambi degli asparagi con il brodo, 3 cucchiai di olio e 40 g di arachidi.
Nel frattempo cuocere la pasta in acqua bollente salata per soli 8 minuti anziché 13 (la cottura finirà in forno). Tritare le arachidi rimaste.

5
Fatto

Ungere sei pirofile piccole o una grande, quindi cospargerle con il pangrattato. Condire la pasta con la crema di asparagi, aggiungere le restanti arachidi tritate, un cucchiaino di pepe rosa sbriciolato, regolare di sale e disporre nelle pirofile.

6
Fatto

Cuocere per 30 minuti, quindi servire con le punte di asparagi e una spolverata di pepe rosa.
Volendo preparare la pasta il giorno prima, al momento di scaldarla aggiungere un goccio di brodo vegetale.

Betti Taglietti

Foodblogger e studente di Biologia della nutrizione

Guarda tutte le sue ricette

Studio Biologia della Nutrizione dopo una laurea in Tecniche Erboristiche, mi occupo di didattica e ho una lunga storia d’amore con i fornelli alle spalle. Ho scelto di essere vegan nel 2009, per cercare di inquinare il meno possibile e risparmiare acqua e combustibili fossili. Nel corso degli anni mi sono accorta di quanto stessi meglio e di quanta sofferenza avessi evitato a migliaia di animali. In tutti questi anni, ho cucinato per centinaia e centinaia di persone, prima come volontaria nella cucina di diverse feste estive e poi con catering, corsi di cucina, workshop e showcooking. Tengo corsi di cucina vegan, sia molto generale che molto specifica e collaboro con le scuole in qualità di educatrice ambientale, per insegnare educazione alimentare, e con gli orti botanici milanesi, ai quali sono molto legata. In primavera, aiuto a fare chiarezza tra le erbacce, insegnando come riconoscere le più comuni erbe selvatiche lombarde. Se possibile, insegno anche come cucinarle subito dopo la raccolta. Collaboro/ho collaborato con La fioreria, Veggy days Milano Isola, QF11, VILLA fiorita, MiVEG, Libersalone, Orticola, Redroom, Spazio culturale MyG, Sweet Irene, Patty e selma, Il germoglio, il Borghetto di Brola, Monk, ABF Bergamo, Tera Salvaria, Libera pentola, UNArivolta, Macao, Arci Malabrocca, Festa di Radio onda d’urto.