• Home
  • Dolci vegan
  • Crostatina di cioccolato con crema pasticcera al latte di canapa
Crostatina di cioccolato con crema pasticcera al latte di canapa
© FunnyVegan n° 20

Ingredienti

Per la frolla
250 gr Zucchero di canna
150 gr Fecola di patate
450 gr Farina semintegrale
50 gr Olio di mais
50 gr Crema spalmabile di cacao e nocciole
350 gr Margarina
Per la crema
600 ml Bevanda di canapa ottenuta facendo bollire in 1 litro di acqua, 200 gr di semi di canapa decorticati per 20 minuti, quindi filtrare il tutto con un colino, ottenendo la bevanda di canapa
400 gr Zucchero di canna
300 gr Fecola di patate
1 pizzico Curcuma
50 gr Crema spalmabile di cacao e nocciole

Crostatina di cioccolato con crema pasticcera al latte di canapa

Un dolce sfizioso dello Chef Stefano Broccoli dalla Funny Veg Acadamy

  • 100 min
  • Porzioni 6
  • Media

Ingredienti

  • Per la frolla

  • Per la crema

Procedimento

1
Fatto

Per la frolla

Unire tutti gli ingredienti impastandoli energicamente, quindi far riposare il composto a temperatura ambiente per un’ora. Stenderlo col mattarello e foderare una tortiera, precedentemente ricoperta da carta da forno.
Cuocere a 170 gradi per 30 minuti.

2
Fatto

Per la crema

Unire tutti gli ingredienti avendo l’accortezza di non formare grumi e far sobbollire a fuoco gentile per 10 minuti. Guarnire la crostata con la crema, cospargendo il tutto di riccioli di cioccolato fondente e semi di canapa crudi.

Stefano Broccoli

Chef, Pasticcere e docente alla FunnyVeg Academy.

Guarda tutte le sue ricette

Stefano Broccoli è docente alla FunnyVeg Academy, dove tiene corsi di pasticceria per professionisti e appassionati, monografici o master. Il percorso di conoscenza della cucina vegetale intrapreso dallo chef Stefano Broccoli inizia negli anni Ottanta. Una moltitudine i corsi frequentati ogni anno dal nostro, allora quindicenne, per imparare i segreti culinari macrobiotici, vegetariani, vegani, igienisti, crudisti, ayurvedici e antroposofici, in Italia e in Inghilterra, da associazioni pionieristiche, non strutturate per durare nel tempo. Prima l’esperienza decennale di Smut, ristorante nella bergamasca con ampia scelta vegetariana e vegana, poi, quattro anni fa, l’acquisto e la gestione di Dolcevita, pasticceria 100% vegan.